CASTLE ROCCAMANDOLFI

arch

Durante l’inizio del secolo XX, Georg Simmel formuló la teoría della rovina con la preoccupazione contemporanea. Secondo Simmel, le rovine, sono il contrario nel momento perfetto, piene di potenzialità; rivelano retrospettivamente quello che questo  epifanico momento tengono”. Eppure, non solo segnalano la decadenza, ma anche una certa prospettiva immaginaria nella sua dimensione speranzosa e tragica. Simmel vide nel fascino delle rovine una peculiare forma di collaborazionetra la creazione umana e naturale: «La naturala transforma la opera d’arte in materiale per la sua propria espressione, cosi come prima serviva da materiale per l’arte.

YEAR: marzo2017

LOCATION:Roccamandolfi (IS) / IT